Diversamente Abili


Campagna a favore dei parcheggi per disabili*

Copia e incolla il seguente testo nel tuo blog o sito:

<a href="https://lupoemigrato.wordpress.com/diversamente-abili/">
<img src="https://lupoemigrato.files.wordpress.com/2008/08/parcheggio-disabili.gif"
border="0"></a>

Ecco come è nata…

ovvero: quanto si può essere imbecilli!

Di recente rientro in Irpinia, avevo deciso di armarmi di macchina fotografica e riempire di scatti avellinesi le mie ormai annoiate cartelle dedicate all’argomento.

Era mia intenzione andare a caccia di scorci suggestivi, riscoprire graziosi angoli dimenticati del mio povero paesino e delle cittadine vicine, immortalare qualche significativa scena di vita rurale…

Invece, tra una chiesetta e l’altra ecco cosa mi è capitato di vedere…

Sturno (AV) - Chiesa di San Michele

Sturno (AV) – Chiesa di San Michele

il primo IDIOTA del giorno ha deciso, ieri pomeriggio, di frequentare i luoghi centrali della tranquilla Sturno, parcheggiando, da vero incivile e/o incapace, la sua Mercedes (sai com’è… io tengo LO Mercedes, pozzo fa quero ca oglio…) su due posteggi adiacenti. Le immagini sono sufficienti e le parole non farebbero altro che ferire me! Perchè chi commette questo tipo di idiozie è, in generale, indifferente alle critiche o ai rimproveri civili… mentre è piuttosto sensibile agli insulti personali di basso livello! Quindi non mi dilungherò sulla descrizione di ciò che ho immaginato nel vederlo arrivare, con sicumera e spavalderia, nella sua camicia candida ed elegante, incurante dell’infrazione commessa… sedersi in macchina con il faccione sorridente e prendere il largo maestoso tra la folla… anche perchè non c’era l’ombra di un vigile nei paraggi.. ma va be’: d’accordo che Sturno è piccola, ma probabilmente i vigili erano impegnati altrove in quel momento… (ho pensato!). Quindi la visione di questa profonda maleducazione è probabilmente dovuta ad una (s)fortunata coincidenza che mi ha reso testimone di cotanta rozzezza.

E allora: perchè non fare un giretto a Sturno di notte e vedere come vanno le cose? Alla fine è un paesino carino…

Così, qualche ora più tardi:

Sturno (AV) - Chiesa di San Michele, qualche ora più tardi

Sturno (AV) – Chiesa di San Michele, qualche ora più tardi

A questo punto, qualche dubbio sull’operato della Polizia Municipale sturnese comincio a nutrirlo… sembra essere costume quello di parcheggiare fuori dalle strisce e non ricevere multe… Cercherò di verificare, nei prossimi giorni, se effettivamente questa simpatica abitudine sia una nota distintiva del “Quasale” (i Casali erano i borghi da cui, dopo la separazione da Frigento 200 anni or sono, ebbe origine Sturno)…

Verrebbe da chiedersi: ma i “cugini” frigentini, quelli che credono di essere più vicini a Dio, per via dell’altezza del cocuzzolo, come si comporteranno? Beh, è facile scoprirlo… la notte è lunga, la musica gira: andiamo a fare un giro a Frigento.

Attraversato agevolmente il deserto centro del paese, si giunge all’inizio dell’incantevole stradina dei Limiti che corona il paesello e apre la vista sull’intera vallata circostante.

Ovviamente il primo parcheggio, quello più prossimo all’inizio della strada panoramica, è riservato ai disabili. E ovviamente, tutti rispettereanno questa indicazione: sarà mai possibile che ci sia un primitivo senza dignità che occupa il posto destinato ai portatori di handicap?

La risposta è SI!!

Frigento (AV) - Strada Panoramica Limiti

Frigento (AV) – Strada Panoramica Limiti

Il proprietario della vettura era all’interno del bar (noto universalmente come “Lo Barraccone”) ed è andato via con le sue gambe, senza mostrare alcun tipo di handicap. Sulla sua macchina, difatti, non era presente alcun adesivo o certificato che indicasse un’effettiva patologia del conducente (NB: i colori dei cartelli nella foto sono stati modificati per renderli più visibili, ma sono assolutamente reali!)

La stessa sera, a Villamaina, ridente paesino alle spalle di Gesualdo, un altro simpaticone ha parcheggiato nel posto per i disabili “sotto alla piazzetta”. Purtroppo non ho fatto in tempo ad immortalare la sua prodezza. E’ vero che, in occasione di una serata di festa, con molto traffico e molte auto, è più o meno lecito parcheggiare in posti non adibiti esplicitamente alla sosta delle autovetture… ma… il parcheggio dei disabili no!! Proprio perchè serata ritrovo, con manifestazione canora, maggiore rispetto e attenzion dovrebbe essere rivolta a chi, a causa di un handicap, ha spesso maggiori difficoltà a sviluppare una vita sociale adeguata. Perciò ben venga la precisazione che l’amministrazione di Villamaina rivolge ai trasgressori di questo imperativo morale:

Villamaina (AV)

Villamaina (AV)

Per quanto mi riguarda, questa precisazione, potrebbe benissimo essere cambiata in un augurio: “Hai voluto il mio posto? Ora ti prendi il mio handicap!“. Ma purtroppo non sono scaramantico e la mia maledizione non funzionerebbe!

In queste occasioni mi vergogno sempre di più di essere italiano… ed irpino… (

Mi è allora venuto in mente una discussione fatta tempo fa con un amico, in cui ci chiedevamo se fosse possibile creare una parcheggio intelligente in grado di riconoscere automaticamente la presenza di un conducente disabile… piuttosto complicato🙂

Cercando su internet ho invece visto che iniziative simili a quella intrapresa dal Comune di Villamaina sono già state realizzate in altri piccoli centri italiani.

Mi sono allora deciso ad avviare la campagna online rappresentata dal banner che apre questa pagina.

Invito tutti a scaricarlo ed inserirlo nel proprio sito, blog o forum.

Il banner è utilizzabile liberamente: siete anzi invitati a diffonderlo il più possibile.

Ovviamente, vi chiedo solo di non rimuovere i credits e, se possibile, comunicarmi con una mail o un commento l’avvenuto prelevamento.

Sono benvenute richieste di affiliazione e linkaggi da chi sviluppa iniziative simili

A VOLTE (PURTROPPO) RITORNANO!

11 agosto 2008, Frigento (AV)

Serata inaugurale dell’ormai mitica Festa dell’Organetto.

Dopo un breve giro e qualche mezz’oretta passata ad osservare la fauna locale e le loro abitudini sociali, senza interventi invasivi o intromissioni nel naturale scorrere delle cose, da bravo etologo, decido di fare una passeggiata ai Limiti e, già che ci sono, di dare una controllatina al “famoso” parcheggio per disabili per controllare se qualche altro animale ha preso il posto occupato ieri sera (10 agosto 2008 ) da un cavernicolo alla guida di una Fiat Bravo di colore verde scuro.

Non appena in vista del famigerato angolo, mi rendo subito conto che qualcosa non va… la situazione è addirittura più paradossale di quanto mi aspettassi: non solo il parcheggio è occupato, ma la vettura è la stessa della sera precedente (ho controllato le targhe, anche se non sono visibili nelle foto per motivi di privacy!):

11 Agosto 2008 - profilo

11 Agosto 2008 - profilo

11 Agosto 2008 - cruscotto

11 Agosto 2008 - cruscotto

E’ possibile vedere, dalla seconda foto, che non ci sono tagliandi sul cruscotto che attestino che il conducente della vettura è un disabile.

Spero che egli legga questo post un giorno e si vergogni profondamente per il suo atteggiamento volgare…

… anche se, conoscendo i frigentini, è difficile che ciò accada…😦

Animali da parcheggio: episodio 3

Martedì, 12 Agosto 2008

La saga del parcheggio selvaggio continua.

Stasera il nostro abituale conducente di “Bravo verde scuro” ha ceduto il passo al ben più aggressivo proprietario di un imponente Land Rover.

Il nuovo posteggiatore misterioso ha superato abbondantemente il banale predecessore, che, nella sua inesperienza, aveva diligentemente parcheggiato nello spazio riservato ai disabili, rispettando quasi perfettamente le linee gialle sbiadite dipinte sull’asfalto. Stasera, infatti, il mini-fuoristrada era diagonalmente parcheggiato a cavallo del suddetto parcheggio e dell’incrocio adiacente, andando così a guadagnare molti “più punti” del piccolo autista di Bravo (il quale, poverino, è stato relegato in un parcheggio normale, ben 5 metri più indietro rispetto all’inizio della strada panoramica😦 )

Lascerò che siano le immagini a descrivere meglio la situazione:

Visione da tergo, il parcheggio è orizzontale rispetto all'inquadratura
Visione da tergo, il parcheggio è orizzontale rispetto all
Profilo, visto dall'incrocio

Profilo, visto dall

Non mi resta che suggerire ancora una volta di aderire alla nostra campagna: scarica il banner e inseriscilo nel tuo sito o blog! (e magari smetti di parcheggiare nei posti riservati ai diversamente abili, se hai l’abitudine di farlo😉 )🙂

I quattro dell’Assunta

Frigento, 15 Agosto 2008 (giorno dell’Assunta)

Quarto episodio della saga dedicata all’inciviltà.

Molti capitoli potrebbero essere aperti su tale argomento in Irpinia, molte pagine, tanti tasti potrebbero essere necessari per narrare le incivili gesta irpine…

Qualche foto e un paio di righe sono sufficienti a consegnare alla gogna il purtroppo anonimo posteggiatore frigentino, che tanto ama occupare i posti altrui, specialmente se l’altro è un disabile che pretende di guidare un’autovettura e, addirittura, ha la presunzione di volere sempre i posti più comodi e vicini ai luoghi di interesse!

Parcheggio RISERVATO ai disabili

Parcheggio RISERVATO ai disabili

Ovviamente ho controllato: NON c’era alcun tagliando che indicasse la disabilità del conducente sul cruscotto!

NB: al momento di scattare la foto un arguto osservatore mi ha fatto notare che ci sono problemi ben più importanti!! E mi ha guardato con aria di scherno…

Ovviamente ha ragione lui: qualunque idiota sa che sottrarre sistematicamente i parcheggi ai disabili è una quisquilia… non ha nulla a che fare con la mentalità sporca e corrotta italiana e, in particolare, meridionale; nessun legame può essere stabilito tra il sottrarre il posto a un disabile, rubare le caramelle a un bambino e favorire lo scambio clientelare nella società irpina; alcuna correlazione è presente tra il grado di civiltà di un popolo e il suo benessere generale…

sono proprio uno stolto… chiedo scusa a tutti quelli che perdono tempo a guardare le foto che documentano questi fatti privi di qualunque rilevanza….

PS: Quello stesso giorno un simpaticone ha deciso di parcheggiare in questo modo ameno: non mi sembra abbia arrecato grossi danni, ma sinceramente mi chiedo quale fosse il motivo di quel parcheggio… Si accettano scommesse…😛

I cinque cavalieri

16 Agosto 2008, quinto episodio

Oggi vengo a presentarvi il quinto capitolo della saga: dei cavalieri gemelli hanno meritato il posto d’onore per la loro coreografica e, direi, artistica infrazione.

Vi prego di osservare il colore perfettamente bilanciato dell’opera e l’antisimmetria che cattura lo sguardo dell’attonito spettatore, non pronto a cotanta delinquente armonia.

Gemelli diversi

Gemelli diversi

La scenografia è sempre la solita: parcheggio per i disabili, via Limiti, Frigento (AV).

(Allora) 6 scemo

Frigento, 18 agosto 2008

Episodio 6

Via Limiti. Caccia al tesoro in atto: bande di ragazzini randagi, armati di mappa, indicazioni, buona volontà (soprattutto di rimorchiare le ragazzine che si sono unite al loro gruppo) girovagano per il centro del paese alla ricerca del famoso “tesoro”.

Anche importanti personaggi, “dottori” che svolgono funzioni rappresentative e organizzative nel paese, sono immersi nella risoluzione dei complicati indovinelli necessari all’avanzamento nella competizione frigentina.

Quattro gatti stazionano tra le sedie del “Barraccone” il noto bar; poco più su una semi-improvvisata “festa dell’emigrato”, di cui, purtroppo, mi è giunta notizia troppo tardi, intrattiene la gente del rione; e lì, nel parcheggio più gettonato tra i rozzi frigentini, c’è la storica Bravo verde scuro, parcheggiata impunemente al posto di un qualunque disabile senza diritti…

Lo consegno alla gloria di internet e lascerò ai posteri la facile sentenza

Episodio 7 – La feccia sta sempre a galla

E con a galla, intendo “sopra al paese”, ” ‘ngoppa a lo comune”, ” ‘mbonda friciendo” o qualunque altra espressione preferiate…

Facendo una passeggiatina nel centro del paese (Frigento – AV), oggi pomeriggio (21 agosto 2008) nel giro di 10 minuti ho immortalato le seguenti infrazioni da record.

1. Un medico (o qualcosa che gli assomiglia) ha parcheggiato nel posto riservato ai disabili vicino all’ingresso del comune. Si noti come altri parcheggi erano liberi nella stessa piazzettina (Anche se non perfettametne visibili dalle foto) e come la macchina fosse perfettamente parcheggiata nelle strisce, ad indicare che il parcheggio è stato eseguito con calma (e con una manovra articolata in due movimenti: arrivo con svolta a sinistra e retromarcia per accostare la macchina al muro; queste considerazioni servono a scoraggiare ogni possibile difesa del “medico” per un possibile intervento d’urgenza; cosa che tra l’altro è smentita anche dal fatto che ho aspettato diversi minuti nei paraggi e non ho visto alcuna agitazione ne sentito niente di strano…!)

2. Molto simpaticamente, la macchina dei vigili, che erano quindi nei paraggi, era parcheggiata dall’altra parte dell’edificio, nel loro apposito parcheggio:

3. Nel frattempo altro genio del volante era parcheggiato un pò prima, nella stretta stradina che circumnaviga il Comune.

Tanto per avere un’idea della disposizione, ecco una foto d’insieme:

e un breve video illustrativo:

4. e poco più su, nella piazza “altolocata”, un altro tocco di classe: una 127 parcheggiata sul posto dei disabili, e una macchina dei Serivizi infermieristici domiciliari sistemata comodamente sullo spazio riservato al disabile per scendere dalla vettura… che allegria!!! (NB: se anche fossero stati in missione, non erano in missione di emergenza, proprio per il tipo di lavoro svolto da questo gruppo!!)

NB: TUTTI I PARCHEGGI EVIDENZIATI ERANO CIRCONDATI DA POSTI LIBERI! QUINDI L’INFRAZIONE è DOVUTA SOLO ED ESCLUSIVAMENTE A PIGRIZIA MENTALE, MALEDUCAZIONE E INCIVILITA’!

8 cafoni e mezzo

E la sagra dell’inciviltà continua.

Adeguata cornice: Frigento (AV), in un qualsiasi giorno di festa, ad esempio 15 Agosto 2008.

In piena festività, si sa, i parcheggi scarseggiano e c’è chi è costretto a lasciare la macchina, commettendo qualche piccola infrazione, ai margini della strada, in qualche cunetta, un pò fuori dal centro del paese e fare qualche passo in più per arrivare alla manifestazione.

C’è chi, invece, avendo la segatura al posto del cervello, decide di occupare abusivamente un parcheggio riservato ai disabili.

Tra i tanti, ce n’è uno proprio davanti all’ufficio postale principale. Stanco del fatto che quel parcheggio sia sempre vuoto ed usato solo in sporadiche occasioni da “quegli andicappati (senza la “h”) che non se ne vogliono stare a casa“, il nostro paladino ha compiuto l’eroico gesto di occuparlo, per dare il buon esempio a tutti e liberarli dalla tirannide dei disabili.

Il risultato è immortalato nelle seguenti foto.

Ci terrei a far notare come il genio abbia commesso due infrazioni in una,  avendo parcheggiato fuori dalle strisce!

Il mezzo cafone, invece, è il proprietario di un Freelander nero, parcheggiato con sicurezza e determinazione, simbolo di un carattere forte e deciso, da vero vincente, sulle strisce pedonali… Un pò più scusabile, visto il clima di festa e l’amnistia (ragionevole) che vige per questo tipo di situazioni. Ve lo mostro per dovere di cronaca.

* All’interno del blog uso a volte il termine “disabile” perchè personalmente non mi sembra offensivo; è utilizzato, tra l’altro, in molteplici diciture legali e amministrative. Mi scuso anticipatamente con chiunque si senta offeso da tale parola.🙂

20 risposte a “Diversamente Abili

  1. Pingback: L’arte del parcheggio « LUPO EMIGRATO

  2. Pingback: (allora) 6 scemo… « LUPO EMIGRATO

  3. Pingback: I cinque cavalieri « LUPO EMIGRATO

  4. Pingback: Episodio 7 - La feccia sta sempre a galla « LUPO EMIGRATO

  5. Bella Campagna!

    Ps: Hai un errore nello script mancano i : dopo HTTP

    Mi piace

  6. ciao melandroweb🙂
    grazie per l’indicazione.. l’ho corretta🙂
    comunque faccio “assistenza personalizzata” a chi ha difficoltà ad inserire il banner😉
    E grazie per la tempestività sullo scambio link…😉 magari certi amministratori fossero così solerti…😉

    Mi piace

  7. ho inserito il banner nel mio blog, trovo la tua iniziativa davvero lodevole!!!
    speriamo che qualcuno acquisti un po’ di civiltà …

    Mi piace

  8. Pingback: 8 cafoni e mezzo « LUPO EMIGRATO

  9. Per mia esperienza tutti questi che parcheggiano non avendo alcun rispetto x il prossimo votano rigorosamente Berlusconi!

    Mi piace

  10. Pensavo che queste cose si vedevano solo a napoli e provincia. Cmq avete la mia solidarietà.

    Mi piace

  11. ciao Ciro🙂
    GRazie per il commento.
    Devo dire che, tendenzialmente, ho la tua stessa impressione… :S

    tra l’altro ho appena finito di paragonare un tizio che li difendeva a Berlusconi (a questo indirizzo: http://groups.google.com/group/it.discussioni.auto/browse_thread/thread/e51ca261a7f107de/2901913e091f5d18?hl=it&lnk=gst&q=campagna+disabili#2901913e091f5d18 )

    ma so, per certo, che i trasgressori di queste elementari norme di civiltà sono bipartisan😦

    Mi piace

  12. Queste cose accadono in tutta Italia, più o meno frequentemente a seconda del grado di civiltà media del posto specifico…

    e purtroppo Napoli e Avellino (la mia terra!) non brillano certo per educazione e civiltà… e già l’Italia, di suo, non fa una bella figura…😦

    speriamo di migliorare col tempo🙂

    Mi piace

  13. Pingback: Diversi, no! Abili, si! « LUPO EMIGRATO

  14. Molto interessante la tematica affrontata nel tuo blog.Purtroppo in Italia ci sono tante le persone furbe e strafottenti.Sul mio blog una volta ho pubblicato un articolo di sensibilizzazione http://tuttoniente.splinder.com/post/17788957/Pi%C3%B9+attenzione+per+i+portator

    Mi piace

  15. ciao immaginando!

    Grazie per il commento!

    la data del tuo post è pressappoco coincidente con quella in cui io ho iniziato a raccogliere le mie “prove”…

    spero di risentirti!

    A presto!🙂

    Mi piace

  16. Trovo molto interessante il giornalismo d’inchiesta.Ho prelevato il banner dal tuo blog e l’ho incollato sul mio.Naturalmente ti ho linkato!

    Mi piace

  17. grazie🙂
    è un bene diffondere questa iniziativa!

    provverderò presto (ma dopo cena🙂 ) al linkaggio id ricambio🙂

    e spero che la collaborazione posa essere fruttuosa🙂

    Mi piace

  18. maria antonietta tarantino

    ciao, volevo sapere se ci sono e dove posso trovarli degli adesivi con la dicitura “hai davvero diritto a parcheggiare qui? ” oppure ” Vuoi il mio posto? Prendi il mio handicap” perchè mi piacerebbe acquistarli e magari provare a dissuadere persone poco ” rispettose”, grazie per ora Maria Antonietta

    Mi piace

  19. ciao maria antonietta!
    purtroppo non so se esistono in commercio adesivi con queste diciture.

    Se ti interessa posso mandarti un’immagine da stampare…

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...