Unità di pensiero


Trovo la lotta alle pubblicità sessiste tutto sommato valida, anche se con qualche riserva. In ogni caso, anche se  la vista di qualche bella ragazza non mi dispiace affatto (il problema è piuttosto dove, come e quando… secondo me!), trovo alquanto offensivo (nei miei confronti, soprattutto!) ritrovarmi nudità a caso, con ogni scusa, sulle homepage dei principali quotidiani a cominciare dal battagliero “L´Unità“:

unità di pensiero - pubblicità sessiste

Si poteva mettere – che so –  un bel pensionato agonizzante, una fontanella asciutta, oppure l´immagine “medica”  presente all´interno dell´articolo…

E invece NO!!😉

Non vi sembra abbastanza? Pensate che tutto sommato una modella in costume, protetta da un cappello modello “regina Elisabetta”, con i piedi a mollo in una fontana putrida, sia un buon campione della popolazione urbana tormentata dal caldo?  Beh allora fate scorrere un po` la homepage… giusto qualche riga più in basso…😉

unità di pensiero - topless - pubblicità sessiste

Una risposta a “Unità di pensiero

  1. Hai perfettamente ragione mio caro.
    Facendo scorrere i post del tuo blog comprendo che abbiamo posizioni politiche se non filosofiche diverse MA concordo con te: è assurdo che sui siti de l’ Unità e Repubblica ( su Repubblica in maniera ancor più evidente: ho già letto molti post su tale argomento riguardo di lettori de quotidiano di Mauro) vi sia un tale proliferare di nudità a buon mercato.

    Soprattutto se pensiamo che le testate in questione sono sempre le prime a “Guardare la pagliuzza nell’ occhio del fratello piuttosto che a toglierela trave che è nel proprio.”

    Insomma da tale testate ‘etiche’ che si assurgono a bocca della Verità su ogni cosa, ci si aspetterebbe MINIMO il buon esempio o perlomeno che non facciano cose che loro stessi disapprovano se fatte da altri…

    Ma entrando più nello specifico mi viene da dire che nonostante il post sia datato forse è strano che tu ti sorprenda che ciò avvenga su l’ Unità dato che ( credo) che già alla fine di agosto, cioè quando tu hai pubblicato questo post, si era a conoscenza del fatto che la testata navigasse in cattive acque.
    Per cui quala politica migliore per attirare visitatori se non la buona vecchia f..a? Naturalmente quando queste cose le fanno gli altri ci si scandalizza e ci si strappano i capelli….

    Mi piacerebbe dire altre cose a proposito delle strategie che l’ Unità on line ha messo in atto in questi mesi e sulla faccia tosta dell’ ex direttrice ma per ora abbiamo sviscerato questo argomento.

    Saluti

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...