Il letto di Putin


Finalmente sono online le registrazioni di  Patrizia D’Addario.

E mentre Ghedini già minaccia ritorsioni “varie ed eventuali” ci si può divertire ad ascoltare le seratine di un signore molto avanti negli anni che cerca di farsi bello con una contrattabile signorina.

Tra un’ostentazione di ricchezza e l’altra, si viene a sapere che saranno presto accolti dal “letto di Putin” (particolarmente bello perchè agghindato con delle tendine di finissimo gusto) e accompagnati dalle note giuste (ascoltate quando smettono di parlare) per una serata di gran classe: la canzone è Zoccole,  di Sal Da Vinci.

Il lettone di Putin - vignetta berlusconi - d'addario

2 risposte a “Il letto di Putin

  1. ma davvero ascoltavano zoccole, zoccole?
    follia od autoironia?

    Mi piace

  2. sisi!! se ascolti verso la fine si sente chiaramente Zoccole in sottofondo.. potrebbe essere stata la radio..
    ma non ci scommetterei troppo: a silvio la musica napoletana piace… è un intenditore!

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...